SEGUICI SU:​

«Più assistenza e servizi ai nostri associati insieme anche alla sanità pubblica»

Franco Vitella, nuovo presidente della Commercianti mutua ospedaliera di Confcommercio provincia di Varese, indica la strada. «Servizi a 360 gradi e prevenzione per gli oltre 2.000 pensionati associati»

VARESE – «Il prossimo passo sarà una integrazione con la sanità pubblica, soprattutto in previsione dell’attivazione dei nuovi presidi territoriali, le Case di comunità».

Franco Vitella, nuovo presidente della Commercianti Mutua Ospedaliera di Confcommercio provincia di Varese, ha le idee molto chiare. Ma il primo pensiero va a Romeo Mazzucchelli (nella foto il passaggio di testimo9ne tra i due presidenti), dal quale ha ricevuto il testimone. «Nei dieci anni della sua presidenza, la Mutua si è consolidata ed è cresciuta, sino a farla diventare con i nostri 2000 soci la più attiva sul territorio nazionale, dietro soltanto a Milano. È stato svolto un lavoro straordinario e, non a caso, Mazzucchelli resterà una importantissima risorsa: sarà al mio fianco con il ruolo di vicepresidente. Lo ringrazio per la disponibilità, che garantirà quella continuità che ritengo fondamentale per continuare sulla strada tracciata da lui e dal Consiglio che lo ha sostenuto».

Protetti in tutto il mondo

Oltre al nuovo rapporto con la sanità pubblica, Vitella punta ad «aumentare quantitativamente e qualitativamente i servizi proposti, ad iniziare da quelli erogati grazie al nostro partner Axa agenzia Buzzi». Una convenzione che con un upgrade all’affiliazione di base consente «una estensione in tutto il mondo della copertura sanitaria, con il rimborso totale delle spese sostenute per i ricoveri in ospedali e cliniche». Una polizza unica nel suo genere che va ad aggiungersi alla possibilità di estendere «le nostre coperture all’intero il nucleo famigliare». Oltre a ciò, non vengono posti limiti di età: «Chi entra nella nostra famiglia, se vuole, può restarci per sempre. Così come accade dal 1954, anno di fondazione della CMO, nata per rispondere alle esigenze dei negozianti».

Sessantanove anni di attività senza sosta, allargata passo dopo passo alla proposta di contributi che oggi vanno a coprire il 50% delle spese sostenute per un grande ventaglio di prestazioni: degenza ospedaliera, convalescenza, spese per interventi chirurgici, cure termali, terapie fisiche e riabilitative, visite specialistiche, occhiali e lenti a contatto, protesi.

Parola d’ordine: prevenzione

Infine, un’ultima mission, indicata dal neopresidente: «Vogliamo implementare la cultura della prevenzione. Sottoporsi periodicamente ad esami specialistici significa potere intervenire tempestivamente in caso di patologie e malattie. Un obiettivo che condividiamo con 50&Più Confcommercio provincia di Varese, la nostra “associazione della terza età” con la quale continueremo a confrontarci e lavorare in sinergia».

Il nuovo Consiglio direttivo

Il presidente Franco Vitella, nei prossimi cinque anni del mandato sarà affiancata dal Consiglio direttivo. Di seguito i nomi dei cinque componenti: Romeo Mazzucchelli (vicepresidente); Attilio Aimetti; Stefania Brogioli; Andrea Busnelli; Attilio Sbernini.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email